Puglia Evo World – Tutta la Puglia dell’Olio in un click 

Cultivar di olivo da mensa coltivata in Puglia

Toscanina

Toscanina, cultivar da olio coltivata in Puglia

Cultivar per la produzione di olio, presente in maniera modestissima in provincia di Brindisi.

La Cultivar Toscanina: le sue origini e cenni storici

Secondo la tradizione, la cultivar Toscanina proviene dalla Toscana.


Sinonimi della cultivar Toscanina in Puglia

‘Oliva a grappa’


L’albero: presenta una vigoria media, un portamento espanso e una densità della chioma media-fitta.

L’infiorescenza: presenta una lunghezza media, con un numero medio di fiori per mignola ed una struttura compatta.

La foglia: presenta una forma ellittica, una lunghezza e larghezza media, la curvatura longitudinale della lamina è piana e il colore della pagina superiore verde intenso.

Il frutto: presenta un peso basso, una forma sferica con una posizione del diametro medio trasversale massimo centrale. L’apice è arrotondato e la base troncata, le lenticelle sono abbondanti e piccole. L’umbone appena vidente.

La ripresa vegetativa e la mignolatura sono medio-tardive, l’epoca di fioritura è intermedia e di media durata, 14,50 gg.. L’epoca di invaiatura delle drupe è media e concentrata.

L’albero è caratterizzato da una vigoria media, una fioritura intermedia ed una cascola estiva media. Il basso peso delle drupe e l’inoliazione scalare e tardiva rendono problematica la meccanizzazione della raccolta. La cultivar è parzialmente autosterile e fiorisce contemporaneamente alle cv: Simona e Nociara.

La cultivar Toscanina presenta una composizione acidica con un alto contenuto in acido oleico, intorno al 77%, ed un basso contenuto in acido linoleico, per cui il rapporto tra acidi grassi monoinsaturi/saturi è elevato. Il contenuto in fenoli totali è alto, così come la resistenza all’irrancidimento.

L’olio extravergine della cultivar Toscanina presenta un fruttato di media intensità, con sentori di frutta, mandorla ed erba. Al gusto si evidenziano il pomodoro e l’erba, amaro e piccante di media intensità.

La cultivar Toscanina è presente in maniera modesta in provincia di Brindisi e sporadicamente in alcuni comuni della provincia di Bari.

Perri et al., 2022, Il germoplasma olivicolo del campo collezione del CREA Centro di Ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, sede di Rende, Ed. CREA, ISBN 9788833852027.

A cura di:

Prof.ssa Maria Lisa Clodoveo
Dipartimento Interdisciplinare di Medicina
Università degli Studi di Bari

Dott. Enzo Perri
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA)
Dirigente di Ricerca
Direttore del CREA Centro di ricerca Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura